Elenco delle patologie che possono trovare reale beneficio dalle cure termali

L’acqua è una risorsa ambientale con la valenza di un indicatore tecnologico, ecologico, economico e sociale. È un fattore essenziale per il pieno sviluppo della persona umana sancito dall’Articolo 3 della Costituzione Italiana. E, soprattutto, ha un volto umano. Non è solo una esigenza di una singola persona, ma ci sono anche, per esempio, le necessità di una famiglia priva di servizi igienici adeguati, delle popolazioni che si ammassano in città che crescono rapidamente, di coloro che vivono in paesi dove imperversa la siccità, o degli abitanti di una regione che affonda di fronte alla crescita del livello marino e dei nove miliardi di persone che popoleranno il pianeta entro il 2050.

Come individui, tutti noi abbiamo diritto all’acqua potabile e a servizi igienici adeguati. Ma abbiamo anche il dovere di usare l’acqua in modo responsabile, sia da singoli cittadini, sia da urbanisti, sia da fornitori di servizi WASH alla comunità (dove WA-S-H sta per water, sanitation and hygiene).

In tale prospettiva si inserisce come ogni anno il WORLD WATER DAY, giornata internazionale designata il 22 marzo, fin dal 1993, dalla United Nations General Assembly. Annualmente questa Giornata si focalizza su tematiche specifiche riguardanti la risorsa idrica e, per quanto concerne l’edizione di quest’anno, viene indicato il delicato settore del Wastewater (Acque Reflue), con intuibili implicazioni correlate, riguardanti sia il singolo individuo che intere collettività, attraverso molteplici risvolti, sanitari, sociali, ambientali, industriali, economici ecc. e conseguenti ricadute su importantissimi aspetti della vita quotidiana (F. Russo 5 aprile 2016)

 

Tavolo Tecnico sul Termalismo istituito dal Ministero della Salute

Al fine di dare un nuovo impulso al settore, come si legge nell’invito del Sottosegretario  De Filippo, sarà valutata collegialmente ogni altra attività rivolta al rilancio sistemico dell’attività dei centri di cura e riabilitazione collegati agli stabilimenti termali, che pagano le conseguenze della crisi ormai endemica e della ripresa economica lenta, ma che rappresentano una grande risorsa per diverse terapie e una concreta opportunità di rilancio valorizzando una specificità del nostro Paese.

Le aree di attività individuate saranno le seguenti:

1) Verificare la consistenza numerica delle strutture termali sul territorio e identificare le loro attuali criticità;

2) Coordinare e promuovere intese con le regioni per lo sviluppo dei tre ambiti di intervento del termalismo: turismo, sanità, attività mineraria;

3) Predisporre modelli di integrazione con le cure primarie e con la terapia riabilitativa, in particolare la riabilitazione post-interventistica;

4) Analizzare le nuove opportunità che possono offrire la chirurgia plastica e la chirurgia estetica in ambiente termale;

5) Coordinare e promuovere iniziative volte alla tutela della salute in età pediatrica e al potenziamento delle terapie per le quali sono stati riscontrati evidenti risultati di miglioramento con cicli di trattamento in ambiente termale (ad esempio per alcune malattie della pelle come la psoriasi o per la sclerosi dermica);

6) Coordinare e promuovere intese con INPS e INAIL;<br> 7) Elaborare progetti e intese anche internazionali volti a favorire il turismo sanitario in ambiente termale e lo sviluppo economico delle strutture attraverso il raccordo con i centri benessere termali.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha appena emanato il tanto atteso “World Health Organization Traditional Medicine Strategy 2014-2023”, un rapporto sulle strategie in tema di Medicine tradizionali e non convenzionali (T&CM). “”T&CM practices include medication therapy and procedure-based health care therapies such as herbal medicines, naturopathy, acupuncture and manual therapies such as chiropractic, osteopathy as well as other related techniques including qigong, tai chi, yoga, thermal medicine, and other physical, mental, spiritual and mind-body therapies. (Ref.: modified definition of procedure-based therapies in WHO General Guidelines for Methodologies on Research and Evaluation of Traditional Medicine).””

 

In data 13/10/2013 l’Assemblea Generale approva all’unanimità l’adesione alla http://www.fism.it/cm/home.jhtml F.I.S.M. Federazione delle Società medico-scientifiche italiane e viene letta la bozza del nuovo Statuto

 

Le Terme Euganee ricevono dall’ufficio brevetti dell’Unione Europea la conferma del fatto che finalmente il fango termale Euganeo e la ricerca su di esso presentata fin dal 2005 saranno coperti, protetti e tutelati dal Brevetto Europeo sul principio antinfiammatorio del fango termale euganeo

 

Nel corso dell’ultimo Consiglio Direttivo è stato dato mandato alla Commissione per la Ricerca Scientifica di approntare ed organizzare riunioni interdisciplinari e richieste scritte specifiche da inoltrare agli organi istituzionali e rivolte al rilancio delle Cure Termali e Idroclimatologiche sia in Italia che all’Estero

 

Sono state approvate le linee guida della Società Italiana di Reumatologia sull’artrosi della mano, con la partecipazione del Vice-Presidente AMIITTF prof. Plinio Richelmi.

La raccomandazione n. 4 sottolinea l’importanza della terapia termale.

 

Il 6 luglio 2012 si è tenuto a Roma, presso l’Istituto superiore di Sanità, la “PRIMA GIORNATA DI STUDIO SULLA MEDICINA TERMALE”, emanazione del tavolo tecnico di lavoro sul Termalismo istituito al Ministero della Salute dal Sottosegretario prof. Cardinale, per perseguire obiettivi di ricerca sui benefici delle acque termali e di informazione e formazione della classe medica e per emanare fondamentali Linee Guida

 

L’Associazione medica italiana di Idroclimatologia, Talassologia e Terapia Fisica bandisce un Concorso per il PREMIO SCIENTIFICO BIENNALE “FRANCESCO GROSSI”

La Commissione Giudicatrice, per l’ assegnazione del Premio istituito in onore del Prof. Francesco Grossi , ha  dichiarato vincitore del Premio “Francesco Grossi” il dott. Vincenzo Maria Albano, che ha presentato un lavoro su “Psoriasi : basi scientifiche dei trattamenti termali in dermatologia e cosmetologia restitutiva” con la seguente motivazione : Per l’accuratezza della impostazione metodologica delle indagini clinico-sperimentali e per l’importanza applicativa dei risultati ottenuti la Commissione giudica il dott. Vincenzo Maria Albano meritevole di essere dichiarato vincitore del Premio “Francesco Grossi”. Il Premio stesso è stato consegnato al vincitore il 10 aprile 2011 al 63° Congresso dell’ AMIITTF svoltosi a Porretta Terme.

 

Porgiamo al prof. Francesco Russo un particolare augurio di buon lavoro come nuovo Presidente dell’Associazione Italiana di Tecnica Idrotermale, nata in Toscana dal compianto ing. Chiostri.

 

Nel 2009  si è approvata, all’unanimità, la nomina del prof. Vincenzo Digesi  a CONSIGLIERE ONORARIO dell’Associazione, per l’importante contributo all’Idroclimatologia Italiana dato con le Sue molteplici relazioni e pubblicazioni e con la Sua intensa e continua attività, che ha portato alla creazione di un Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia presso l’Università di Firenze, di un Centro di Bioclimatologia Medica del Dipartimento di Medicina Interna e di un Master in Meteorologia Applicata.

 

Nel 2008, è stata approvata all’unanimità e con grande interesse la richiesta del prof. Plinio Richelmi (Ordinario di Farmacologia dell’Università di Pavia, Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca per la Medicina e Riabilitazione Termale) di federare l’Associazione di Idrologia Medica Pavese, di cui è Presidente, con La nostra A.M.I.I.T.T.F.

Codici per la prescrizione delle cure termali da parte del Medico di Medicina Generale e Pediatra di libera scelta:

Ciclo di cure inalatorie 89.91.2

Ciclo di cura per la sordità rinogena 89.93.2

Ciclo integrato della ventilazione polmonare 89.93.3

Ciclo di fango-balneoterapia 89.90.2

Ciclo di fangoterapia 89.90.1

Ciclo di balneoterapia 89.90.3

Ciclo di stufe 89.91.1

Ciclo di cura per le vasculopatie periferiche 89.94.1

Ciclo di irrigazioni vaginali 89.92.1

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci